grafica veneta

NEWS

IL TRAMONTO DEL BLOG

05 Jul 2017

IL TRAMONTO DEL BLOG

UMBERTO ECO SUI LIBRI

26 Jan 2017

UMBERTO ECO SUI LIBRI

10 Jan 2017

EDITORIA. IL 2017 L’ANNO DEI GRANDI RITORNI. FRANCESCHI: TITOLI DI QUALITA’ E ANTEPRIME

Grafica Veneta non si è mai fermata e voi amici che ci seguite fedelissimi sapete che spesso custodiamo i segreti editoriali. Difficile per chi produce libri non augurare un 2017 pieno di pagine da sfogliare. E per quanto ci è possibile pronunciarci possiamo affermare che il nuovo anno comincia alla grande con titoli di qualità e ritorni attesi dal pubblico. Sarà l’anno delle buone traduzioni e quindi di opere straniere già conosciute altrove da leggere finalmente anche in Italia. E’ il caso de 'L'uomo che voleva uccidermi' (Feltrinelli), il romanzo cult sull'incapacità di amare dello scrittore giapponese Yoshida Shuichi: la storia di un delitto che ha venduto oltre un milione di copie, con trasposizione al cinema del regista nippo coreano Lee Sang. Potrei svelare la copertina ma rispetto gli accordi e collegandomi ai pronostici diffusi dalla stampa vi aggiorno secondo quanto annunciato anche da Rainews. E’ il momento di Harry Hole della serie di Jo Nesbo da 30 milioni di copie vendute in 50 paesi. Ci sono anche i big della letteratura come Ian McEwan con un giallo raccontato da un piccolo Amleto, un distillato del miglior Emmanuel Carrère, dove troviamo un incontro con Catherine Deneuve. Nuove collane e imprese editoriali che ripartono, come la prima traduzione italiana completa di Finnegans Wake. Il 2017 in libreria si apre e promette tanti titoli di qualità, anche di autori italiani. Con una nota di Andrea Camilleri appositamente scritta per questa edizione Sellerio ripropone 'La mossa del Cavallo' pubblicato per la prima volta nel 1999 e oggi considerato un classico. Giuseppe Culicchia racconta invece l'industria culturale italiana in 'Essere Nanni Moretti' (Mondadori). Torna il commissario De Luca di Carlo Lucarelli in 'Intrigo italiano' di cui Einaudi ripropone anche l'ormai introvabile 'L'estate torbida', a 15 anni dall'edizione Sellerio. Ritroveremo tra gli scaffali Vincenzo Malinconico in 'Divorziare con stile' (Einaudi) di Diego De Silva. Alessandro Mari ci regala la favola nera 'Cronaca di lei' (Feltrinelli) con un pugile all'apice della fama ed è atteso anche il nuovo romanzo 'Magari domani resto' (Feltrinelli) di Lorenzo Marone con una avvocatessa napoletana che non si fa mettere i piedi in testa e per Chiarelettere esce 'A ciascuno i suoi santi', racconto on the road di un'Italia smarrita e vivace al tempo stesso di Franco Bernini. Nel sorprendente 'Nel guscio' (Einaudi), accolto in Inghilterra e Usa come il suo capolavoro, McEwan da voce all'omicidio di un padre visto con gli occhi di un figlio non ancora nato. Jo Nesbo verrà in Italia con 'Sete' (Einaudi Stile Libero) dove troviamo Harry Hole ormai vicino alla cinquantina, che ha chiuso con l'alcol e con la centrale di polizia, ma Oslo ribolle di violenza. E a novembre è annunciato il film con Michael Fassbender. Imperdibile 'Le nostre anime di notte', il testamento narrativo di Kent Haruf, uno dei più apprezzati scrittori americani, morto nel 2014, del quale l'editore NN sta pubblicando tutti i libri. Inedito in italiano, esce per Feltrinelli il romanzo del 1972 di Amos Oz, 'Tocca l'acqua, tocca il vento'. Nel secondo anniversario della morte di Eduardo Galeano, (Sperling&Kupfer) propone 'Donne' sul coraggio e la creatività delle figure femminili. Bisognerà aspettare settembre ma nel 2017 lo svedese David Lagercrantz firmerà, dopo il quarto, il quinto volume di 'Millennium', la saga creata da Stieg Larsson, morto nel 2004, che sarà pubblicato in Italia da Marsilio. Fra i titoli Adelphi si aspetta a marzo 'Propizio è avere ove recarsi' di Emmanuel Carrere, con articoli, cronache erotiche, prefazioni a libri e progetti di film. La scommessa Longanesi è 'Il libro degli specchi', il primo romanzo in lingua inglese di E.O. Chirovici, nato in una famiglia di origini rumene, ungheresi e tedesche, conteso con aste record alla Fiera di Francoforte 2015. Rizzoli punta tra gli esordienti su Shannon Kirk con il thriller 'Il metodo 15/33' e Bompiani su 'Piccolo paese' di GaelFaye, musicista-scrittore nato in Burundi nel 1982. Esce finalmente in Italia il controverso Gay Talese di 'Motel Voyeur' (Rizzoli) e per Guanda è atteso 'Patria' di Fernando Arambau. Mondadori apre l'anno con 'Nessuno come noi' di Luca Bianchini ma il gioiellino del 2017 è il 'Finnegans Wake' di James Joyce di cui esce il 17 gennaio negli Oscar Classici il Libro III, capitoli 1 e 2, a cura di Enrico Terrinoni e Fabio Pedone, con cui riparte la prima traduzione italiana completa del capolavoro di Joyce. L'obiettivo è finirla nel 2019, per il novantesimo anniversario della sua pubblicazione. S'inaugura anche una nuova collana scientifica Bur Rizzoli dedicata a 'Le scoperte-Le invenzioni' con tra i primi titoli 'L'universo nel terzo millennio'di Margherita Hack e, a 50 anni dalla morte, esce il 25 gennaio 'Vita di Luigi Tenco' (Bompiani) di Aldo Colonna.