Grafica Veneta News

L’INGANNO DI LILLI GRUBER




Nelle librerie da quasi dieci giorni il nuovo libro di Lilli Gruber, un po' autobiografico, edito da Rizzoli e già in classifica dei volumi tra i più attesi. Un sogno, un grande imbroglio, tre ragazzi: Peter, Max e Klara. E, lui: Umberto, l’uomo nero dei servizi segreti inviato da Roma a gestire l’indagine sulla rete di terroristi che nella prima metà degli anni Sessanta credevano di poter staccare il Sudtirolo dall’Italia e dalle mire austriache a forza di bombe e stragi. Una storia di idealisti che non capirono o capirono troppo tardi che il loro obiettivo — la secessione — non sarebbe mai passato attraverso l’imbuto di raffinati doppi giochi, consumati sulle loro teste e la loro pelle. Una storia di vittime innocenti, mestatori e di quel fazzoletto di terra nel cuore dell’Europa, dove ancora oggi nessuno saprebbe dire fino a che punto le mani che confezionavano ordigni per far saltare tralicci e uccidere militari e civili fossero pure, anche se sanguinarie, o corrotte dalle oscure, inconfessabili ragioni degli Stati e della Guerra fredda.
13 Sep 2018