Grafica Veneta News

GRAFICA VENETA PER VALERIA SOLESIN. UN ROSA DA VENEZIA A PARIGI




UNA ROSA PER VALERIA INIZIATIVA DEL LIONS CLUB DI CAMPOSAMPIERO CON GRAFICA VENETA PER RICORDARE LA GIOVANE VENEZIANA Da Mestre fino a Parigi in bici per onorare le vittime innocenti del terrorismo. Tra gli ospiti anche Francesco Moser Dal Parco San Giuliano di Mestre fino al Bataclan di Parigi in bici per ricordare Valeria Solesin, la giovane veneziana vittima di un attentato terroristico e come lei anche tanti altri morti innocenti per una guerra ideologica. L’idea iniziale è del Lions Club di Camposampiero a cui hanno poi aderito una serie di associazioni padovane e veneziane come la Fondazione del Distretto Lions 108 Ta3, il Leo Club, il Coordinamento dei Club Service di Mestre (LC Mestre Host, Castelvecchio, Tecne e Marghera; Rotary Venezia Mestre e Mestre Torre; il Panathlon, il Soroptimist; Round Table 32 Mestre) il club ciclistico San Benedetto di Scorzè. E proprio gli appassionati della bicicletta saranno i protagonisti principale dell’evento di SABATO 9 LUGLIO ALLE ORE 8.30 ovvero il momento della partenza di un gruppo di corridori appassionati che in sette giorni raggiungeranno la capitale della Francia attraversando l’Austria, la Svizzera, la Germania percorrendo in totale oltre mille chilometri con punte massime di altimetria che superano i tremila metri di altezza. Gli sportivi deporranno poi una rosa in quel teatro dove si è consumata una delle molte tragedie insensate di questo periodo. Ad accompagnare la loro partenza anche Francesco Moser, icona del ciclismo italiano e molte attività di intrattenimento: dal FAMILY FUN DAY ricco di tante proposte per i bambini, il FAMILY BIKE circuito in pista di 8/10 km abbinato a SICURI IN BICI, un percorso di sicurezza stradale a sfondo ludico per insegnare ai più piccoli come affrontare la strada. A disposizione anche le tshirt dedicate all’impresa e in vendita nei gazebo predisposti. Ed inoltre LET’S PLAY DIFFERENT, un divertente gioco dell’oca vivente dove sarà rappresentata non una prova di abilità, ma di “disabilità”, di tipo motorio, visivo o inerente alle problematiche del linguaggio per immedesimarsi nella condizione di chi è considerato “diverso”. Ed ancora un RADUNO CICLOTURISTICO a velocità controllata per i più grandi, di 30/35 km, con arrivo a Trebaseleghe dove, ad accoglierli ci sarà il Sindaco Lorenzo Zanon. Il ricavato sarà devoluto ad un progetto triennale di assistenza alle donne promosso dalla Fondazione Lions del distretto 108 Ta3 per l'acquisto di un ecografo “Le donne danno la vita: proteggiamole”. Grazie alla disponibilità di Mediolanum, Grafica Veneta spa, i Supermercati Ali e Aliper sarà possibile acquistare IL LIBRO BIANCO che raccoglie pensieri, emozioni, riflessioni per un futuro di pace.
01 Jul 2016