grafica veneta

NEWS

IL TRAMONTO DEL BLOG

05 Jul 2017

IL TRAMONTO DEL BLOG

UMBERTO ECO SUI LIBRI

26 Jan 2017

UMBERTO ECO SUI LIBRI

19 Dec 2017

IL GENERALE TULLIO DEL SETTE IN GRAFICA VENETA

PRESENTATA LA PUBBLICAZIONE "L'ARMA DEI CARABINIERI IN VENETO"  CON RACCONTI ED IMMAGINI DI UNA PRESENZA 'NEI SECOLI FEDELE' 19 dicembre 2017 - "Ringrazio gli organizzatori che mi hanno voluto qui oggi per la presentazione del volume 'L' Arma dei Carabinieri nel Veneto' perche' probabilmente tra qualche settimana non sarei proprio potuto venire". Ha esordito con questa piccola sfumatura il Generale Tullio Del Sette salutando la platea di autorita', rappresentanti di istituzioni, sindaci e cittadini presenti in Grafica Veneta, la tipografia padovana che ha stampato migliaia di copie della rivista edita da 'Le Tre Venezie' sulla storia documentata della presenza dei carabinieri nelle varie province.

 


 

Un lavoro - ha spiegato il padrone di casa Fabio Franceschi - interamente realizzato nell'area digitale di nuova generazione. "L'attivita' dell'azienda - ha ricordato - e' proiettata in Africa dove i contratti con i governi locali prevedono commesse molto importanti. Basti pensare alla recente operazione con la Libia che ha tenuto impegnate le rotative per 70 giorni con la tiratura di 32milioni di testi scolastici. Ma non e' solo il business ad interessare la stamperia di Trebaseleghe: l'impegno della struttura - ha sottolineato il presidente- e' rivolto a progetti di diffusiome della cultura in genere nei paesi sottosviluppati che dimostrano interesse per un riscatto sociale attraverso l'educazione dei giovani". Il tema e' stato condiviso dal Comandante Del Sette che sui diritti umani e la formazione ha incentrato il suo discorso precisando il recente patto siglato in Namibia, Uganda e Somalia per la preparazione delle forze di polizia. "Vigilare sulla comunita' - ha detto - e' segnale di uno Stato che cresce in liberta' e democrazia". Sul legame dell'Arma dei Carabinieri con il Veneto Del Sette ha fatto un excursus partendo dal primo esempio di fedelta' che ha anticipato il motto 'Nei secoli fedeli'. Si e' riferito ai fatti di Pastrengo del 1848 quale testimonianza di un rapporto gia' saldo tra divisa ed etica. Evocando le medaglie d'oro al valore ai caduti durante l'esercizio delle loro funzioni per mano di terroristi o malviventi ha espresso soddisfazione per le nuove reclute, circa 3mila, che in questi giorni hanno intrapreso il cammino militare. Uno di questi e' Gianluca - ha evidenziato il Sindaco Lorenzo Zanon - figlio di questa comunita' e partito con lo spirito di chi ama l'Italia. Lo storico Paolo Pozzato intervenuto per rammentare gli episodi piu' rilevanti ha aggiunto valore emozionale alla ricca pubblicazione donata a tutti i partecipanti. "L'iniziativa - e' stato annunciato dal moderatore Alessandro Russello direttore de 'Il Corriere del Veneto' - e' stata promossa dal bellunese Giorgio Gelardini ormai in congedo, ma grande sostenitore ed attivista dell'Arma dei Carabinieri".